Per le imprese e le aziende

Stampa la pagina

Impianto trattamento acque reflue (TARef)

L'impianto denominato TARef (Trattamento Acque Reflue) è concepito per il trattamento di liquidi di vario genere e provenienza, che per loro natura contengono inquinanti diversi, come idrocarburi, metalli pesanti, resti di vernice, ecc.

..
In particolare il nostro centro di Bioggio è specializzato per il trattamento delle acque reflue provenienti da:
  • garage e carrozzerie;
  • industria automobilistica;
  • imprese di pittura;
  • industria farmaceutica;
  • industria meccanica.
..

La capacità è di ca. 5'000 m3/anno.

Nell'impianto vengono separati dall'acqua i fanghi e gli oli. L'acqua viene in seguito trattata per ottenere una rimozione degli inquinanti per rispettare i limiti d'immissione nella canalizzazione stabiliti dall'Ordinanza sulla protezione delle acque (OPAc).

Nel TARef vengono trattati e/o stoccati i residui dei separatori da idrocarburi, i liquidi di verniciatura, le emulsioni oleose, i liquidi dell'industria farmaceutica, gli oli esausti, i liquidi fotografici e le acque provenienti da incendi, incidenti e inquinamenti.

..

La linea di trattamento chimico/fisico per i residui dei separatori da idrocarburi e liquidi di verniciatura è così composta:

  • 2 linee di accettazione;
  • Vagliatura mediante vibrovagli;
  • Centrifugazione mediante tricanter per la separazione delle fasi solide dall'acqua e dall'olio.
..

La parte solida viene smaltita presso l'ICTR, gli oli stoccati nei serbatoi. Mentre l'acqua separata viene in seguito ancora trattata prima dell'immissione in canalizzazione tramite:

  • Reattore in cui avviene il dosaggio di acido solforico, latte di calce, polielettrolita e cloruro ferrico;
  • Decantazione;
  • Filtropressa (per i fanghi);
  • Filtrazione per la fase acquosa, composta da un filtro a sabbia e 2 filtri a carbone attivo.
..

La linea dell'evaporatore per le emulsioni e i liquidi dell'industria farmaceutica è così composta:

  • Pretrattamento con filtro particelle solide e separazione dell'olio;
  • Evaporazione (separazione della parte acquosa nell'evaporatore);
  • Scarico dell'acqua in canalizzazione e stoccaggio del concentrato nel serbatoio oli.
..

Il deposito intermedio degli oli esausti e dei liquidi fotografici è organizzato nel modo seguente:

  • Accettazioni con imbuti grigliati;
  • Filtrazione oli su filtro autopulente;
  • Deposito nei 2 serbatoi per oli;
  • Deposito nel serbatoi per liquidi fotografici;
  • Trasporto del contenuto dei serbatoi alle aziende di trattamento.
Azienda Cantonale dei Rifiuti
Settore rifiuti speciali
 
Via Industria 16
CH-6934 Bioggio
F. +41 (0)91 610 43 44
E-mail
 

Capo settore rifiuti speciali

Paolo Arcioni