Per le imprese e le aziende

Stampa la pagina

Apparecchi elettrici ed elettronici

Gli apparecchi elettrici ed elettronici sono quelli contemplati nell’Ordinanza concernente la restituzione, la ripresa e lo smaltimento degli apparecchi elettrici ed elettronici, 14 gennaio 1998 (ORSAE).

L'Ordinanza obbliga i commercianti, i fabbricanti e gli importatori a riprendere - senza costi aggiuntivi - gli apparecchi che figurano nel loro assortimento. A loro volta, i consumatori sono obbligati a restituire gli apparecchi di cui intendono disfarsi.

 

Gli apparecchi usati, infatti, non devono essere smaltiti insieme ai rifiuti urbani o ai rifiuti ingombranti ma vanno consegnati, gratuitamente, presso tutti i punti vendita o i centri di consegna ufficiali di SENS e SWICO ai fini del loro smaltimento.

 

Dal 1999 ACR affianca i punti di vendita nel ritiro di questa tipologia di rifiuti.

 

Rifiuti ammessi

Sono considerati apparecchi ai sensi dell’ORSAE i seguenti apparecchi funzionanti a energia elettrica;

  • gli apparecchi dell’elettronica d’intrattenimento;
  • gli apparecchi della burotica, dell’informazione e della comunicazione;
  • gli elettrodomestici;
  • i dispositivi d’illuminazione;
  • le lampade (salvo le lampade a incandescenza);
  • gli strumenti (salvo gli utensili industriali fissi di grandi dimensioni);
  • le apparecchiature per lo sport e il tempo libero nonché i giocattoli.
 

La consegna è gratuita.

Link utili