Scheda

Stampa la pagina

Rifiuti speciali

Medicinali, vernici, cosmetici, detersivi, residui di pesticidi, solventi, lampade al neon... l'elenco dei rifiuti speciali presenti nelle nostre case è lungo.

 

La separazione

I rifiuti speciali (prodotti chimici) a causa delle loro proprietà chimiche o fisiche non possono essere raccolti ed eliminati assieme ai rifiuti urbani. Contengono elementi pericolosi e inquinanti, dannosi anche quando presenti solo in piccole quantità. Per proteggere l’uomo e l’ambiente è dunque indispensabile raccogliere separatamente questi rifiuti e sottoporli a un trattamento specifico che neutralizza le sostanze dannose, evitando così che contaminino acqua, suolo e/o aria.

Esempi di rifiuti speciali utilizzati frequentemente anche a casa sono: vernici, pile, batterie per auto, oli minerali e vegetali, lampade e tubi fluorescenti (“lampade al neon”), medicinali e alcuni prodotti per il giardinaggio e la pulizia.

 

La raccolta

La raccolta e lo smaltimento dei rifiuti speciali sono disciplinati dalla legge sulla protezione dell’ambiente (LPAmb) e dall’ordinanza sul traffico dei rifiuti (OTRif).

I rifiuti speciali delle economie domestiche possono essere consegnati:

  • all’Unità mobile dell’Azienda Cantonale dei Rifiuti (ACR). Per facilitare la consegna l’ACR organizza due volte all’anno un giro di raccolta nei Comuni del Ticino e del Moesano con un apposito automezzo;
  • al centro di raccolta dell’ACR a Bioggio;
  • agli specifici centri di raccolta allestiti da alcuni Comuni;
  • ai punti vendita;
  • alle imprese di smaltimento autorizzate.

Inoltre è possibile consegnare oli minerali e vegetali negli appositi contenitori comunali (gli oli possono essere mescolati). I medicinali sono ripresi in tutte le farmacie. Pile e accumulatori (vedi scheda Pile e batterie).

 

Lo smaltimento

A dipendenza del tipo, i rifiuti speciali raccolti separatamente vengono smaltiti nei seguenti modi:

  • sono inceneriti in particolari impianti di termodistruzione che lavorano ad altissime temperature per neutralizzare le sostanze dannose (ad es. resti di pesticidi, medicinali scaduti, solventi con cloro);
  • sono inceneriti in impianti di termovalorizzazione per rifiuti urbani (ad es. resti di vernici senza metalli pesanti);
  • vengono riciclati (solventi tramite distillazione; oli quali combustibile alternativo in cementifici; pile, accumulatori e tubi fluorescenti (“neon”)/lampade a risparmio energetico tramite un apposito procedimento che permette il recupero delle materie prime);
  • tramite altri specifici trattamenti.

Gli obiettivi

  • Incentivare la popolazione alla raccolta separata dei rifiuti speciali per garantirne un trattamento adeguato;
  • Sostituire i prodotti tossici con sostanze poco o non velenose.

Le regole d'oro

  • SEPARARE attentamente i rifiuti speciali dai rifiuti urbani.
  • CONSERVARE i rifiuti nei loro imballaggi originali.
  • CONSEGNARE i rifiuti speciali ai centri autorizzati o all’Unità mobile dell’ACR.
  • SEGUIRE le direttive riportate al punto di raccolta e le indicazioni fornite dal proprio Comune.
..

Cosa smaltisco qui?

Accendino (con contenuto)
Acetone (con contenuto)
Acquaragia (con contenuto)
Antigelo (con contenuto)
Batterie per auto
Bianchetto (con contenuto)
Blister medicinali (con contenuto)
Boccetta di profumo (con contenuto)
Bomboletta spray (con contento)
Candeggina (con contenuto)
Colla (con contenuto)
Colla stick (con contenuto)
Concime
Deodorante roll-on (con contenuto)
Deodorante spray (con contenuto)
Diluente (con contenuto)
Erbicida (con contenuto)
Farmaci scaduti
Lampada al neon
Lampadina a risparmio energetico
Medicinale scaduto
Neon
Olio minerale
Olio vegetale
Smalto per unghie
Solvente (con contenuto)
Termometro al mercurio
Tipp-Ex (con contenuto)
Tubo al neon
Vernice

Info per il tuo Comune

 

Cerca le informazini sullo smaltimento immettendo la località o codice di avviamento postale.

 

Trova le info →

Recycling-Map

 

Trova i centri di raccolta immettendo la località o codice di avviamento postale.

 

Vai alla Mappa →